you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

"Subito la terza dose per gli insegnanti"

Lo chiede il Pd regionale

Debutto a scuola senza 260 docenti

13/11/2021 - 14:51

“Per garantire le lezioni in presenza devono esserci gli insegnanti. Per questo è necessario procedere subito alla terza dose per chi ha ricevuto la seconda più di sei mesi fa e servono regole uniformi a livello nazionale. Nel frattempo però alcune Regioni si sono mosse in autonomia, come Piemonte, Lazio e Campania. Anche il Veneto faccia la propria parte”. A chiederlo sono i consiglieri regionali del Partito Democratico Veneto con un doppio appello rivolto al Governo e alla stessa Regione.

 “Occorre creare una corsia preferenziale, anziché procedere soltanto per fasce anagrafiche e immunizzare immediatamente quelli con il ‘vaccino scaduto’. Far ripartire la scuola in presenza dopo mesi di lezioni da remoto è stato un grande successo, i nuovi protocolli pensati per ridurre al minimo la didattica a distanza vanno nella giusta direzione, ma se non si immunizza il corpo docente rischia di essere tutto inutile. La scuola è un settore delicato e in questi giorni stiamo assistendo ad un aumento di focolai e quarantene: la soluzione migliore per evitare questo rischio - insistono - è somministrare la terza dose agli insegnanti vaccinati da oltre sei mesi, indipendentemente dalla loro fascia di età”. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl