you reporter

PORTO TOLLE

Il grido antiviolenza: "Non sono caduta dalle scale"

Installazione di street art con Auser e Comune

25/11/2021 - 14:33

Tra i comuni Polesani aderenti all’iniziativa dell’Auser Provinciale “Sono caduta dalle Scale?” c’è anche Porto Tolle, che proprio il 25 novembre, Giornata Contro la Violenza di Genere, ha inaugurato l’opera di street art realizzata dai volontari di Auser presso una delle gradinate arginali a fianco della sede municipale.

La presidente dell’Auser Provinciale Marinella Mantovani: “In questo momento, da Melara a Porto Tolle, sta avvenendo l’inaugurazione di dieci gradinate arginali individuate dalle amministrazioni comunali che hanno aderito alla nostra iniziativa. Il rispetto è un valore che dovrebbe essere dato per scontato in una società civile, ma i dati dimostrano che quello verso il genere femminile manca in troppe occasioni. Da anni Auser porta avanti iniziative dentro e fuori le mura scolastiche che hanno come scopo l’educazione e la sensibilizzazione riguardo temi come questo. Dal 2000 sono 3400 le donne uccise da uomini. L’obiettivo di questa scalinata è mettere sotto gli occhi di tutti un messaggio chiaro riguardo l’urgenza di porre fine alla violenza di genere. Ringrazio i volontari che hanno realizzato quest’opera di street art, la disponibilità e la collaborazione della Polizia Locale, dell’Amministrazione Comunale e della Commissione Pari Opportunità di Porto Tolle”.

L’Assessore Federico Vendemmiati e Samantha Toninello della Commissione Pari Opportunità hanno ringraziato l’Auser a nome di tutta la commissione, sottolineando quanto triste sia che “in una società evoluta su molti aspetti come quella italiana del 2021 ci sia ancora l’estremo bisogno di celebrare giornate come questa, e intraprendere azioni condivise perché delitti e violenze sulle donne divengano solo un ricordo”. Il Vicesindaco Silvana Mantovani: “Il punto di partenza dev’essere l’educazione dei nostri giovani futuri uomini, perché sappiano esserlo davvero, considerando la parità di genere ed il rispetto per la donna elementi naturali del loro vivere quotidiano. In virtù di ciò quest’anno abbiamo deciso di organizzare uno spettacolo rivolto agli studenti dell’Ipsia, in grande parte maschi, che si terrà lunedì 29 presso la sala della musica e avrà come tema centrale la violenza sulle donne”.

Il Sindaco Roberto Pizzoli: “Ogni 25 novembre ci fermiamo per gridare il nostro no alla violenza di genere. Ricordando che spesso la violenza assume forme subdole, non lasciando cicatrici o lividi visibili. Ciò che è grave è che ancora oggi collettivamente si tende a ricercare la corresponsabilità nelle donne per le violenze che hanno subito. Parliamo di fatto un’emergenza nazionale che va combattuta non solo sotto il profilo normativo e giudiziario ma soprattutto quello culturale e mediatico, informando a qualsiasi livello e con la consapevole convinzione che questo tipo di violenza non può lasciare spiragli a nessuna giustificazione. Urge realizzare una politica che superi la logica emergenziale per costruire una risposta strutturale e sistemica al fenomeno della violenza contro le donne. Purtroppo ci rendiamo conto che, proprio come simbolicamente racconta questa scalinata, la strada per certi traguardi è ancora in salita”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl