you reporter

VILLADOSE

Un palo in mezzo alla nuova strada: salta l'apertura

Incredibile episodio

Un palo in mezzo alla nuova strada: salta l'apertura

14/01/2022 - 11:20

A Villadose è stata completata la nuova strada che collega la centrale via Pelandra alla via Romolo Andreotti e XXV Aprile, che conduce alla Strada regionale 443. Resta solo un ostacolo: un palo dell’illuminazione pubblica che si trova proprio al centro della carreggiata sul fronte di via XX Aprile.

La nuova strada rientrava nella programmazione del mandato dell’amministrazione di Gino Alessio quale volano per uno sviluppo del paese. Ed il quadro economico del progetto dell’ingegnere Marco Bellesia, approvato dal responsabile unico del procedimento, ingegner Marzia Rizzi, ammonta a 500mila euro di cui 336.505,28 euro per lavori e 163mila 494,71 euro per somme a disposizione dell’amministrazione.

Poi, secondo quanto riportato dalla determinazione numero 86 del 22 marzo 2021, era stata approvata la perizia suppletiva e di variante relativamente al secondo stralcio, che comportava un aumento dell’importo contrattuale pari a 45.126,68 euro, con un aumento percentuale dell’importo di contratto del 14,97 % gestito, come l’aumento del primo stralcio, attraverso le azioni di ribasso consentite, e che hanno permesso la modifica di alcuni materiali, nonché l’integrazione di alcune opere.

Per poter inaugurare l’opera sarà, però, necessario affrontare una spesa imprevista causata dal mancato intervento di rimozione del palo da parte di E- Distribuzione. Secondo quanto riportato nella determinazione del 30 dicembre 2021, si dovranno sborsare 1.120 euro più iva, che si riferiscono alla fornitura e alla posa di appositi pannelli di cantiere necessari per mantenere la chiusura della strada su entrambe le testate ed impedire qualsiasi accesso. Questo fino al completamento di un intervento da parte di E-Distribuzione che, di fatto, impedisce l’apertura della strada. Elemento non nuovo, dal momento che anche per il completamento della rotatoria su via XXV Aprile si era dovuto attendere per lunghi mesi che venisse rimosso un palo dell’illuminazione che si trovava vicinissimo all’imbocco in direzione Lama Polesine.

L’assessore ai lavori pubblici, architetto Lisa Schibuola ha comunicato in merito: "Prevediamo di inaugurare l’opera e la conseguente apertura immediatamente dopo. Per quanto concerne il ritardo della rimozione valuteremo un’eventuale azione legale di concerto con gli uffici comunali”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl