Cerca

ROVIGO

In arrivo nuovi velox su varie strade del capoluogo

Favaretto: “A breve incontro con i residenti, troveremo una soluzione”

Il velox sulla Sp 38 diventerà un tutor

Velox

Favaretto: “A breve incontro con i residenti, troveremo una soluzione”

Un velox in via Forlanini per ridurre la velocità delle auto. Potrebbe essere questa la soluzione dell’amministrazione comunale per andare incontro alle richieste dei residenti che da tempo chiedono misure per rendere meno pericoloso quel tratto di strada. E proprio in vista di queste misure il Comune nei prossimi giorni convocherà un incontro con i residenti della zona.

“Poche settimane fa - ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Favaretto - abbiamo ottenuto dalla prefettura di Rovigo l’indicazione di pericolosità di alcune strade del nostro territorio comunale. Fra queste ci sono anche via Gallani di Roverdicrè e via Forlanini. Questo permette all’amministrazione comunale di pianificare l’installazione di dispositivi di controllo della velocità. Non sto dicendo che di sicuro saranno installati degli autovelox, ma che si tratta di una possibilità. Ce ne sono anche altre per migliorare la sicurezza sulle strade, come potenziare segnaletica orizzontale e verticale, ma l’installazione dei velox non è affatto esclusa. Decideremo nelle prossime settimane, anche dopo un confronto con i residenti”.

La precisazione di Favaretto arriva dopo la segnalazione fatta all’amministrazione comunale da parte del consigliere Antonio Rossini. Una segnalazione in cui Rossini cita le richieste dei residenti di via Forlanini che lamentano l’eccessiva velocità di alcune auto in transito. Secondo Rossini “l’alta velocità che i veicoli raggiungono sul lungo rettilineo, abbinata ad un restringimento della carreggiata all’altezza della zona residenziale e la totale mancanza di pista ciclabile renderebbero il tratto stradale ad altissimo rischio per le persone. Anche la saltuaria presenza di pattuglie di carabinieri e polizia locale e l’installazione di un simulacro di autovelox, risultano non essere valido deterrente”.

Rossini al sindaco di Rovigo Gaffeo chiede “quali azioni concrete e risolutive si intenda intraprendere al fine di ottemperare all'obbligo di provvedere a garantire le condizioni di massima sicurezza per i residenti in via Forlanini”. Chiede poi all’amministrazione comunale di effettuare una ricognizione della zona. E “di ultimare in tempi brevi la revisione del Piano di traffico, individuando, per l’area di via Forlanini la soluzione più idonea a limitare la velocità di transito anche con l’installazione di dissuasori della velocità con passaggi pedonali rialzati. Infatti i cittadini che devono percorrere tale tratto di strada al margine della carreggiata, anche solo per conferire i rifiuti, rischiano di essere travolti da veicoli”. Infine se “si intenda voler terminare i circa 300 metri di pista ciclabile in via Forlanini ancora in sospeso”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy