Cerca

POLIZIA LOCALE

Clandestino e ricercato, va a chiedere un permesso ai vigili con documenti falsi

Immediatamente arrestato

La polizia locale si rafforza: in campo anche il sindacato

Clandestino nel nostro paese, ricercato, si è presentato agli uffici della polizia locale di Rovigo spontaneamente, per ottenere un permesso per la Zona traffico limitato del centro. Mostrando carta di identità e patente falsa. E' stato arrestato.

"Un autista di una nota ditta di mobili - spiega la nota stampa della polizia locale - si è presentato negli uffici amministrativi della Polizia locale di Rovigo per ottenere un permesso provvisorio per accedere alla Ztl. L'agente di polizia addetto alla pratica, insospettito dai documenti presentati dal soggetto ha richiesto una verifica ai colleghi esperti in falsi documentali, sempre della Polizia locale di Rovigo".

Il comando di polizia locale di Rovigo, infatti, può contare su di un ufficio specializzato proprio nel contrasto al falso documentale, una eccellenza alla quale si appoggiano varie Procure di tutto il Paese e al quale viene spesso chiesto di fare formazione anche ad altre forze dell'ordine.

Ne è emerso che tanto la carta di identità quanto la patente erano false. E' scattato quindi l'arresto, con tutte le indagini del caso, per capire la vera identità della persona arrestata. Grazie alla collaborazione della questura si effettuava il fotosegnalamento e si giungeva alle sue esatte generalità.

Da un controllo nelle banche dati emergeva non solo che era clandestino, ma che la persona era anche destinataria di un provvedimento di misura cautelare emesso dal tribunale di Foggia. Veniva quindi accompagnato alla casa circondariale di Rovigo e messo a disposizione dell'autorità Giudiziaria.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy