Cerca

ULSS 5 POLESANA

Accoglienza, tamponi e vaccini per i profughi

Tutte le informazioni per chi arriva

"Entro la prima settimana di aprile vaccinati tutti i nonni del Polesine"

Patrizia Simionato, direttore generale della Ulss 5

L’Ulss 5 Polesana rafforza i propri servizi per far fronte all’emergenza legata alla guerra in Ucraina. L’azienda sanitaria ha diramato diverse informazioni utili a partire da come accogliere i profughi proveniente dall’area colpita dal conflitto.

Le persone provenienti dall’Ucraina devono, all'arrivo, eseguire un tampone antigenico presso i punti tamponi dell’Ulss 5 Polesana, senza necessità di impegnativa né di prenotazione; bisogna presentarsi con un documento di riconoscimento (es. passaporto, patente), certificazione verde Covid 19 e/o certificato di vaccinazione anti covid, altri certificati vaccinali e altra documentazione sanitaria in loro possesso.


Due i punti tampone presenti per tale scopo nel territorio. Il primo è ad Adria, nella casa delle associazioni in via Dante 13, ed è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19. Il secondo è quello di Rovigo, in Cittadella Socio Sanitaria (retro blocco B), ed è aperto sette giorni su sette dalle 8,30 alle 13 e dalle 14 alle 20. A tutte le persone provenienti dall’Ucraina che accedono ai Punti Tampone viene rilasciata una tessera STP (Straniero Temporaneamente Presente) che da accesso alle prestazioni sanitarie come da normative nazionali e regionali. A ieri, sono state sottoposti a tampone 631 persone e tra questi, nove sono risultati positivi (tre minori e sei adulti) con un tasso di positività dell’1,4%. Inoltre dal 12 marzo è stato attivato, in ottemperanza alle disposizioni regionali, il nucleo operativo per l'emergenza, in orario notturno dalle 20 alle 6, chiamando il centralino aziendale 0425-3931 per la presa in carico.

Sul capitolo vaccinazioni, invece, entro 5 giorni dall’arrivo sarà offerta, da parte dell’Ulss 5 Polesana, la somministrazione dei seguenti vaccini:
 vaccino anti Covid-19
, vaccino anti-difterite, tetano, pertosse e poliomielite. Successivamente saranno offerti:
- la somministrazione del vaccino anti-morbillo, parotite, rosolia e lo screening per la tubercolosi (secondo protocollo regionale). Le vaccinazioni vengono eseguite presso le sedi vaccinali del Sisp rispettivamente del Distretto 1 di Rovigo e del Distretto 2 di Adria nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore 18.00. Non solo tamponi e vaccinazioni però. La stessa azienda sanitaria polesana, da oggi, ha attivato quattro ambulatori dedicati all’assistenza sanitaria delle persone proveniente dall’Ucraina. A Rovigo, dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19,30, ad Adria presso la Guardia Medica, il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 11, il martedì e giovedì dalle 15 alle 17 e il sabato e la domenica dalle 8 alle 10. Gli altri due sono a Castelmassa, Punti Sanità, dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12, mentre all’ospedale di Trecenta dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 12.

Per informazioni, in particolare sulle vaccinazioni, è possibile contattare i seguenti recapiti dal lunedì al venerdì negli orari indicati: +39 0425 393745 dalle 12.30 alle 13.30 e +39 0425 394952 dalle 10.00 alle 12.00.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy