Cerca

ANDAMENTO DEI REATI

Esplode la violenza in famiglia: casi raddoppiati

E' il dato maggiormente eclatante dell'ultimo anno

70173

Se la sarebbe presa con una giovane lituana, incapace di accettare il rifiuto

La festa della polizia è stato il momento in cui si sono anche tirate le somme sull'andamento dell'attività criminale in Polesine, nel periodo che va dal 15 marzo 2021 al 15 marzo 2022. In questo periodo sono stati commessi 6073 reati in Polesine, con un aumento del 3,7% rispetto all'anno precedente, quando erano stati 5611, mentre due anni fa il totale era stato di 6310.

L'andamento dei reati. Per quanto riguarda l'andamento degli omicidi, per fortuna reati commessi molto raramente in Polesine, siamo passati da 1 a 0; i furti sono passati da 321 a 315; i furti con strappo da 1 a 3; i furti in abitazione da 105 a 112; i furti nei negozi da 43 a 36; i furti su auto in sosta da 42 a 37; le rapine sono invece passate da 5 a 12, conoscendo un vero e proprio boom per quanto quelle a danno dei privati, piuttosto che di banche o ufficio postali: si passa, infatti, da una sola a ben 9; in aumento anche le truffe e le frodi informatiche, passate da 147 a 159. In netto aumento anche i reati di lesioni, passati da 39 a 53, e i maltrattamenti in famiglia, più che raddoppiati, passando da 15 a 34. Infine, gli atti persecutori sono passati da 14 a 17.

Le persone arrestate sono passate da 36 a 40, mentre quelle denunciate da 540 a 476.

Per l'occasione sono stati anche tracciati i bilanci dei singoli uffici che compongono la questura. L'ufficio di gabinetto ha emesso 1308 ordinanze; la Digos ha effettuato 51 servizi per verificare il rispetto delle disposizioni contro il coronavirus, controllando 1820 persone e 237 esercizi commerciali; inoltre, sono stati ben 450 i servizi connessi a manifestazioni di vario tipo. La Divisione di polizia anticrimine ha emesso 55 fogli di via, 49 avvisi orali, ha proposto 5 sorveglianze speciali al Tribunale, emesso 26 ammonimenti, composto in via bonaria 15 dissidi ed emesso un Daspo. La polizia scientifica ha eseguito 94 sopralluoghi, preso parte a 88 servizi di ordine pubblico o polizia giudiziaria, eseguito 386 segnalamenti ordinari, 1414 segnalamenti ai sensi della legge 189 del 2002, 53 accertamenti di sostanze stupefacenti.

La squadra mobile ha indagato 65 persone, ne ha arrestate 60, ha sequestrato quasi 600mila euro e sequestrato 50 chilogrammi di cocaina. Le volanti hanno arrestato 11 persone, ne hanno denunciate 261, ne hanno controllate 17441, controllando anche 5210 veicoli; fatti 205 posti di controllo, controllati 563 esercizi commerciali; sono state 24.372 le chiamate arrivate, 2616 gli interventi, 2716 le pattuglie messe in campo, 1460 le denunce ricevute. La squadra acque interne di Porto Tolle hanno fatto 67 ore di navigazione, eseguito 53 pattuglie imbarcate, 108 i veicoli controllati, 87 i natanti, 478 persone controllate. La divisione di polizia amministrativa e sociale ha gestito 96 licenze, emesso una ordinanza di cessazione di attività, gestito 421 pratiche in materie di armi, rilasciati 2051 passaporti, 10 divieti di espatrio, sequestrato due fucili, 42 cartucce, denunciato 16 persone ed emesso 49 sanzioni amministrative.

L'ufficio immigrazione ha consegnato 5451 permessi di soggiorno in formato elettronico e 733 in cartaceo. I soggiornanti stranieri sono 14816 in Polesine. Il commissariato di Adria ha identificato 2097 persone, controllato 721 persone, arrestata una persona, denunciandone 33, ha ricevuto 350 chiamate al 113. Il commissariato di Porto Tolle ha identificato 3719 persone, controllato 941i veicoli, denunciato 20 persone. La polizia postale ha indagato su 40 truffe online, 36 casi di indebito utilizzo di carte di credito, 40 reati contro la persone, sei casi di pedofilia; sono state denunciate 25 persone per truffe online, 10 per indebito utilizzo di carte di credito, 14 per reati contro la persone. La polizia ferroviaria ha gestito 21 delitti, realizzato 480 pattuglie in stazione, scortato 16 treni, denunciato 16 persone, identificato 1977 persone.

La polizia stradale, infine, ha rilevato 399 incidenti, con sei vittime complessive e 140 feriti, impiegato 3277 pattuglia, contestato 12744 infrazioni al codice della strada, denunciato 44 persone, decurtato 8466 persone. L'attività di polizia giudiziaria ha portato alla denuncia di 72 persone, all'arresto di 16.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy