Cerca

IL CASO

Morto di fame nei boschi. "L'uomo misterioso è polesano"

I primi riscontri portano in questa direzione, ma servono tutte le verifiche possibili

Morto di fame nei boschi. "L'uomo misterioso è polesano"

Alcuni dei tatuaggi che potrebbero essere fondamentali per l'identificazione

Il caso è delicato e complesso. Va trattato col massimo tatto, perché in ballo c'è una famiglia che sta vivendo ore di angoscia e, soprattutto, allo stato non ci sono certezze assolute. La prova regina, quella basata sul confronto del Dna, ancora non è stata raggiunta. Però, ci sono importanti indicazioni sull'identità dell'uomo trovato morto un bosco del comune di Castello-Molina di Fiemme, il 2 maggio scorso. Si tratterebbe, di un polesano.

Una ipotesi emersa con forza dopo la puntata di mercoledì 25 maggio di "Chi l'ha Visto?". Per cercare di identificare la vittima, è stato fondamentale fotografare i tatuaggi che aveva e che sono estremamente caratteristici. Sull'episodio stanno lavorando i carabinieri di Cavalese.

L'uomo, secondo le prime indicazioni, sarebbe morto di stenti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy