Cerca

CORONAVIRUS IN POLESINE

Arriva l'ondata estiva, salgono i contagi

Sono stati 150 nelle ultime 24 ore

Arriva l'ondata estiva, salgono i contagi

Un anno fa 5 contagi in 24 ore, ieri 150. Un’ondata estiva di contagi. E’ quello che si prospetta sul fronte della pandemia. La variante Omicron 5 sta infatti spingendo in alto la circolazione del virus. Da giorni in Veneto ed in Polesine si assiste ad un netto rialzo dei casi di contagio. Ieri in Polesine ne sono stati registrati 150, l’ennesima giornata oltre i 100 contagi. Da lunedì scorso i nuovi casi sono stati ben 515, con una progressione costante giorno dopo giorno.

E pensare che solo una decina di giorni fa le nuove positività erano stabilmente tra le 50 e le 100 unità al giorno. L’ondata estiva di questi giorni, risulta ancora più particolare perché in un periodo di grande caldo, quando il virus dovrebbe circolare meno che nei mesi freddi. basti pensare ai numeri di giugno di un anno fa. Il 18 giugno del 2021, per fare un esempio, in Polesine furono registrati appena 5 nuovi contagi. Ci si stava spostando, insomma verso il contagio zero. Ora invece le varianti e le sottovarianti del virus continuano a mantenere elevata la circolazione delle infezioni. Che per il momento non sembrano essere particolarmente gravi, ma per avere un più preciso riscontro occorrerà attendere una decina di giorni.

Ieri in Veneto sono stati registrati 3.306 nuovi casi a dimostrazione di come la nostra regione si una di quelle a più alto indice di contagiosità. Pochi giorni fa la virologa Antonella Viola, dell’università di Padova aveva spiegato che “in queste ore si guarda con estrema attenzione alle nuove sottovarianti Omicron BA4 e BA5, in particolare quest’ultima sembra essere responsabile dell’aumento dei contagi che si è verificato recentemente in alcuni paesi europei, tra cui la Germania e il Portogallo. La contagiosità è sempre maggiore e questa variante sembra più resistente agli anticorpi generati dalle precedenti infezioni: in altre parole, chi è già passato per il contagio, non ha garanzia di essere protetto da Omicron BA5 e neppure la vaccinazione offre garanzie elevate. Il ciclo completo di tre dosi però dovrebbe proteggere in maniera efficace dalle complicazioni gravi della infezione. Riducendo al minimo, così, il rischio di finire in ospedale.

In Veneto, intanto, con i contagi aumenta proprio il numero delle persone ricoverate in ospedale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy