you reporter

A scuola di sicurezza<br/>gli agenti in classe

trecenta[1].JPG
Sensibilizzare e promuovere tra gli alunni la cultura della sicurezza stradale. E’ stato questo l’obiettivo del “Progetto Icaro”, al quale hanno aderito le classi prime e seconde della scuola primaria di Trecenta. Giunto alla sua 15esima edizione, per l’occasione sono intervenuti i referenti e tutor della Polizia stradale locale per le lezioni in aula.
Il fine dei contenuti proposti è stato di formare una maggiore consapevolezza dei comportamenti corretti e scorretti da parte dei bambini in quanto utenti deboli della strada, essendo loro pedoni e ciclisti. Gli alunni hanno disegnato le loro biciclette e i tutor hanno spiegato loro quali siano i dispositivi di sicurezza di cui deve essere fornita una bici per circolare in strada, invitando ogni alunno a disegnare nuovamente una bicicletta, questa volta con maggiori conoscenze.
I test perverranno al Dipartimento di psicologia dell’università “La Sapienza” di Roma, dove i ricercatori analizzeranno in quale misura l’illustrazione dei referenti sui dispositivi di sicurezza abbia influito sulla percezione dei piccoli utenti nelle loro rappresentazioni grafiche.
Un momento significativo delle attività ha riguardato la descrizione dei segnali stradali e i comportamenti corretti sugli attraversamenti pedonali, nelle piste ciclabili e la notevole importanza dell’illuminazione. Il tutto è stato corredato da accattivanti video e, attraverso l’uso di fotogrammi sulla Lim, è stato compiuto un breve ma curioso excursus storico nel mondo delle biciclette.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl