you reporter

Carta clonata alla Carobbi-Ceregatti <br/> rubati 180 euro al sodalizio benefico

39344

12/05/2015 - 07:00

di Simone Bonafin

GAIBA - La Fondazione “Carobbi Ceregatti” vittima di una truffa online. L’associazione, nata nel febbraio del 2012, mette in vendita magliette, pantaloncini, fasce da capitano personalizzate e altro materiale sportivo, in particolare di calcio, di personaggi famosi o meno, attraverso aste on line.
Il ricavato viene devoluto ad associazioni benefiche impegnate in progetti importanti per la ricerca scientifica nella cura di malattie, agli ospedali.

Il meccanismo di raccolta del denaro ricavato dalle vendite avviene attraverso internet: il materiale viene messo all’asta su Ebay, chi vince l’asta paga attraverso la poste pay, caricando direttamente la carta della Fondazione.
Quando si arriva ad una certa somma, il presidente Davide Ceregatti, uno dei fondatori dell’associazione, preleva dalla carta del contante versandolo nel conto corrente bancario della Fondazione stessa.

Come aveva fatto a fine aprile. Il presidente si era recato ad uno sportello bancomat postale per verificare l’importo ed effettuare il prelievo con la poste pay, ma ha visto che non c’erano più soldi, ovvero i 180 euro che erano rimasti.
A quel punto, Davide Ceregatti si è rivolto direttamente ai carabinieri di Castelmassa per raccontare l’episodio e sporgere denuncia del furto subìto.
Per questo, sono stati subito bloccati anche altri 170 euro che stavano arrivando, grazie di un’altra vendita on line.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl