you reporter

L'intera comunità di Gaiba <br/> in preghiera per Brenda

44657
GAIBA - Lo sgomento e la rabbia del primo momento, con il passare del tempo, lasciano il posto a commozione e sostegno alla famiglia.

La piccola Brenda non c’è più e il comune rivierasco si stringe attorno alla famiglia, cercando di far sentire la propria calorosa vicinanza. Mercoledì, il pubblico ministero che segue il caso, Monica Bombana, ha dato subito il nulla osta per i funerali della bimba, senza disporre autopsia, anche per rispetto a un corpicino già martoriato. Le esequie della piccola si terranno domani mattina alle 10.30 nella chiesa parrocchiale, ma già nella serata di ieri, il parroco don Mario Carmagnola ha invitato la cittadinanza, che ha risposto in blocco, ad una veglia di preghiera in suffragio della bimba.

Alle 21, la chiesa era stracolma di gente che riusciva a fatica a contenere le lacrime durante la funzione religiosa. Il paese è sgomento per quanto successo alla famiglia Occari e per tutta Gaiba, che martedì ha dovuto dire addio alla piccola Brenda, la neonata di 15 mesi vittima di un terribile incidente domestico accaduto venerdì scorso nel salone di casa, quando la televisione sistemata su un mobiletto l’ha travolta, provocandole un trauma cranico.

Sempre per domani è stato decretato il lutto cittadino dall’amministrazione guidata da Roberto Berveglieri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl