you reporter

La Festa del Voto <br/> alla 161esima edizione

San Pietro Polesine

voto[1].JPG
SAN PIETRO POLESINE (Castelnovo Bariano) - Tutta la frazione castelnovese ha partecipato mercoledì scorso alla 161esima “Festa del voto” voluta dall’associazione parrocchiale. Messa, processione, cena, musica di Paolo Group & Angela e l’atteso spettacolo pirotecnico.
Nell’agosto 1855, quando la repressione asburgica dei moti risorgimentali, insieme a fame e malattie, la faceva da padrona, per il gran caldo scoppiò improvviso e letale il colera che fece molte vittime in Alto Polesine. E come sempre nella storia delle epidemie, ci si rifugiò nella devozione. Ci si appellò alla Madonna, vista la forza del culto mariano nella zona: il colera si fermò miracolosamente alle porte sampietresi. Da allora la parrocchia fece voto di organizzare annualmente il 12 agosto una festa di ringraziamento.
Ha presieduto la solenne commemorazione il vescovo Mario Sivieri, avendo avuto come cerimoniere don Alex Miglioli; hanno concelebrato i sacerdoti dell’unità pastorale di Castelmassa: il vicario foraneo don Stefano Marcomini (originario di San Pietro Polesine), il titolare della parrocchia don Nicola Albertin, don Stefano Certossi, don Andrzej Nackowski. Presente la confraternita del Santissimo Sacramento e il coro parrocchiale diretto da Simonetta Furini.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl