you reporter

Il restauro è completato <br/> nuovi rintocchi dal campanile

Fiesso Umbertiano

campanile[1].JPG
FIESSO UMBERTIANO - “Finalmente risuonano le campane e il campanile è stato vestito di splendore”. Ha esordito così don Giorgio Zanforlin nella messa inaugurativa del restauro conservativo del campanile della chiesa arcipretale della Natività della Beata Vergine Maria di Fiesso, un campanile che risale al 1449. “Il campanile scandisce i momenti della vita quotidiana di una comunità, annuncia gli eventi gioiosi suonando a festa e i momenti tristi, la voce del campanile ricorda che siamo tutti uniti. E’ il simbolo di un paese.”
Il vescovo Lucio Soravito durante l’omelia ha parlato dell’importanza del restauro: “Il campanile nel suo splendore di stile ravennate risuona della presenza di Dio, oggi siamo qui per festeggiare il restauro che lo ha riscoperto”.
Presenti alla cerimonia anche don Giorgio secondo parroco di Fiesso, il vicario generale don Claudio Gatti, le autorità civili e militari di Fiesso con il sindaco Luigia Modonesi e l’assessore Michela Pellegrinelli, le associazioni del paese con i propri stendardi, i tecnici del restauro, la fondazione Cariparo, lo storico Marco Chinaglia, lo studio grafico Crearte di Fiesso che hanno collaborato alla realizzazione della pubblicazione sui lavori.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl