you reporter

Abusa della figliastra <br/> e filma tutto col cellulare

Tribunale

violenza[4].JPG
L'accusa è quella di di aver ripetutamente violentato la figlia della sua convivente che all’epoca dei fatti, avvenuti nella casa di un comune dell’Alto polesine, aveva appena 12 anni. Oggi, 9 dicembre, il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Rovigo non ha accolto la richiesta di rito abbreviato per K. A, 31enne marocchino tutt’ora recluso a Verona, nel braccio di sicurezza.
Le immagini registrate col telefonino hanno cancellato ogni dubbio. Mostravano il 31enne che faceva sesso con la figlia della convivente italiana, una ragazzina di appena 12 anni. A quel punto, dopo la perquisizione, i carabinieri non hanno più avuto dubbi ed hanno arrestato l'extracomunitario con l’accusa di violenza sessuale.
Le manette ai polsi dell’uomo erano scattate mentre il marocchino, irregolare in Italia, stava tentando di scappare dall’abitazione isolata nella quale si era rifugiato negli ultimi tempi.
Tutti i dettagli sulla Voce in edicola domani


LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl