you reporter

Omicidio Berveglieri <br/> il processo entra nel vivo

Tribunale

43720

Il tribunale di Rovigo

È entrato nel vivo il processo davanti alla Corte d'assise per l'omicidio di Sereno Berveglieri, l'ex muratore 78enne trovato morto nella taverna di casa sua il 28 gennaio del 2015 a San Pietro Polesine. Era stato il figlio a trovarlo, insieme alla moglie tre giorni dopo il decesso. Oggi hanno testimoniato in aula per ricostruire quei terribili momenti.



Il figlio Luca ha raccontato gli ultimi momenti in cui è riuscito a parlare col padre, che era molto abitudinario. Accusato di omicidio volontario è Abdelilah Soussou, un 30enne marocchino attualmente in carcere.



Sulle prime di pensó a una rapina - dalla casa mancava una tv e l'auto di Sereno che poi venne ritrovata - ma successivamente le indagini degli inquirenti portarono al marocchino, di cui vennero trovate tracce di Dna su una lattina di birra. Ora Soussou rischia l'ergastolo.


Tutti i dettagli sulla Voce in edicola sabato 14 maggio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl