you reporter

Mais ogm, rischio di contaminazione per i campi vicini

Il caso

Bosaro campo OGM Guardia Forestali 8

Bosaro campo OGM Guardia Forestali 1

Rischio contaminazione da ogm. E’ questo il timore maggiore, che fa gelare il sangue ai coltivatori dei terreni limitrofi a quello dove è stata individuata la coltivazione di mais geneticamente modificato ([url"leggi l'articolo"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/Rovigo/sequestrato-un-intero-campo-di-mais-transgenico-in-polesine[/url]). E, secondo indiscrezioni, quel mais deriva da semi che sono stati importati dalla Spagna.



Nel terreno sequestrato, la cui coltivazione è stata distrutta, c’era ancora polline che potrebbe essersi diffuso nelle coltivazioni vicine. Ma per capire se questo si è verificato davvero, occorre attendere che il seme diventi chicco di grano, ovvero maturi a pannocchia: solo a quel punto si può fare il test Ogm.


Tutti i dettagli sulla Voce in edicola il 9 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl