you reporter

Aumento delle volpi, le loro tane minano gli argini del Po

Sicurezza idraulica

volpe.JPG

Troppe volpi lungo il Po

Aumenta la presenza delle volpi lungo il fiume Po. Per quanto possano essere animali simpatici, il loro aumento nelle golene del Po può creare problemi alla sicurezza idraulica anche molto rilevanti.



Negli ultimi giorni capita con facilità di trovarle morte sulla sommità arginale, investite da qualche automobile durante il loro attraversamento. Il problema, più volte evidenziato, consiste nelle tane che questi mammiferi scavano proprio in corrispondenza degli argini, dove, a causa della folta vegetazione dovuta ai pochi sfalci di erba e sterpaglie previsti dall'ente gestore, questi trovano l'habitat ottimale per scavare i loro rifugi, che consistono in lunghi cunicoli scavati sotto proprio sotto gli argini, che possono essere lunghi anche qualche decina di metri.



Non più solo le nutrie quindi, ma anche i cunicoli scavati dalle volpi negli argini del Po, preoccupano le amministrazioni rivierasche, in quanto, abbinate alla forza dell’acqua in occasione delle piene, possono determinare pericolose fessurazioni o addirittura frane arginali. Fra le prevenzioni di questo problema urgente è stata individuata l’adeguata pulizia dei terrapieni.



Il servizio completo in edicola nella Voce di venerdì 9 settembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl