you reporter

E' morto Valerio Giuriola, personaggio storico della sinistra polesana

Villamarzana

63514

Valerio Giuriola

Dopo giorni di sofferenza, si è spento all’ospedale di Rovigo il compagno Valerio Giuriola, personaggio storico della sinistra polesana.



Fin da giovane ha dedicato la sua vita alla politica, frequentando la scuola di partito a Ferrara e sottoscrivendo la sua prima tessera nel 1953.
E’ stato segretario della sezione Clapiz di Milano negli anni del Pci.
L’11 giugno 1984 quando morì Berlinguer morì una parte di Valerio, che lo accompagnò nel corteo a Roma nel giorno del funerale.



Valerio ha vissuto il passaggio dal Pci al Pds in modo traumatico, proprio come il compagno Occhetto ha pianto nel giorno della conclusione del XX Congresso del Partito Comunista Italiano, il 3 febbraio 1991 a Rimini, la cui maggioranza aveva sancito lo scioglimento e la confluenza nella nuova organizzazione, chiamata Partito democratico della sinistra.



Ha sempre sostenuto che per lui il partito era tutto. Il “partito è stato il suo maestro di vita gli ha insegnato i valori di una vita rispettosa. Era un ‘puro’ e per questo ha molto sofferto, perché pochi lo hanno capito” racconta la segreteria Pd.



E’ stato segretario del Circolo di Villamarzana, componente del consiglio comunale di Villamarzana, componente di molti organismi del partito sia di sezione che provinciale. Lascia un vuoto inconmabile nella sua famiglia e nel Pd. Messaggi di cordoglio sono arrivati da moltissime persone.


Tutta la storia sulla Voce di Rovigo di giovedì 6 ottobre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl