you reporter

Guerra all'allevamento di visoni, ma il rischio è che apra

Villadose

63532

Cittadini al consiglio comunale

Consiglio comunale tumultuoso mercoledì 5 ottobre a Villadose: il tema del possibile insediamento di un allevamento di visoni ha scatenato le reazioni negative dei cittadini, degli animalisti, dei fronti politici. Netta la contrarietà in sala consiliare.


Il sindaco Gino Alessio ha illustrato, nella dettagliata relazione tecnica, l’impossibilità, qualora l’allevatore ottemperi a tutte le prescrizioni, di bloccare l’attività.
Insomma di fronte alle norme di legge rispettate, anche se non è piacevole, il territorio subirà l’insediamento.



La questione è iniziata lo scorso 12 agosto, quando l’azienda agricola Soloni, di Villadose ha presentato la segnalazione anticipata di inizio attività (Scia). Soloni ha ottenuto anche i certificati di Ulss e Spisal grazie al declassamento da allevamento bovino ad allevamento di visoni.


Il sindaco Gino Alessio, nella sala consigliare affollata, ha precisato: “A titolo personale affermo che un po’ di colpa per quanto sta accadendo è da imputare alle semplificazioni che sono state attuate dal mondo agricolo”. Tutti hanno votato no all'insediamento, ma il rischio è che di fronte alle normative vigenti, l'allevamento possa aprire ugualmente.



Ampio servizio sulla Voce di Rovigo di venerdì 7 ottobre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl