you reporter

Giostra letale, costruttore condannato per omicidio colposo

La sentenza

73121

La giostra da cui la 22enne è caduta nell'agosto del 2011

Giostra letale, è arrivata la condanna del giudice per una ditta ormai chiusa di Castelnovo Bariano. Ieri il tribunale di Foggia ha condannato per omicidio colposo l'amministratore dell'azienda Top Fun Group per l'incidente mortale che si era verificato nell'agosto del 2011 a Lucera, in provincia di Foggia.



Qui Giusy Mucciacciaro, di 22 anni, era salita sulla giostra "Adrenalina Xtreme", uscita dai cantieri della ditta altopolesana, ma il divertimento si era trasformato in tragedia. La giovane, infatti era stata sbalzata fuori dall'attrazione e dopo un volo di 6 metri si era schiantata a terra. Fatali le ferite riportate nella caduta: la ragazza infatti aveva perso la vita in ospedale poco tempo dopo.



A provocare l'incidente, secondo il pubblico ministero, sarebbero state alcune carenze legate alla sicurezza. In particolare, dalle perizie è emerso che non tutte le protezioni indicate nel progetto erano state realizzate.



Così per il titolare dell'azienda costruttrice, per l'imprenditore meccanico che aveva contribuito alla realizzazione della giostra e per il proprietario è arrivata la condanna in primo grado a un anno e sei mesi di carcere, con pena sospesa. Ma i loro avvocati intendono fare ricorso. Scagionato, invece, il collaudatore dell'attrazione per non aver commesso il fatto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl