you reporter

Una folla di amici per l'ultimo saluto al piccolo Filippo

Bosaro

Erano in tantissimi, piccoli amici e genitori, tutto il suo paese, Bosaro, e gli sportivi di Borsea e i compagni di scuola di Polesella, per accompagnare nell'ultimo viaggio il piccolo Filippo Braggiato, il ragazzino di 14 anni, calciatore in erba nella squadra di Borsea, che non ce l'ha fatta ed è morto martedì 11 aprile all'ospedale di Padova a causa di una malattia incurabile.



Tante lacrime. E tanta gente fuori dalla chiesa- E poi i ricordi degli amici, tutti legati a quel pallone che Filippo amava tanto. "Un giorno giocheremo di nuovo insieme in Paradiso", la frase dell'amico fraterno che ha fatto sciogliere in lacrime tutta la chiesa.


Lacrime come quelle che ha speso anche il parroco di Bosaro, che ad un certo punto, con la voce rotta dall'emozione, ha ricordato la lotta di Filippo contro il male che l'aveva colpito: "Ha portato la croce per tanto tempo, sempre col sorriso..".

Servizio sulla Voce in edicola venerdì 14 aprile

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl