you reporter

Bimba nasce morta, chiesti i danni all'ospedale di Cona

Ficarolo

Una bambina di Ficarolo nasce morta, la famiglia chiede un maxirisarcimento da 400mila euro all’ospedale Sant’Anna di Cona, frazione di Ferrara. Secondo l’accusa, il 14 gennaio scorso gli strumenti utilizzati per il monitoraggio sanitario avevano perso per sempre la traccia del suo battito cardiaco e il parto l’ha consegnata ai genitori e ai medici senza vita.



Il caso è da qualche giorno al vaglio della magistratura, dopo che genitori e parenti della piccola hanno deciso di querelare il Sant’Anna e di chiedere i danni.



Secondo la consulente tecnica della famiglia, infatti, il tracciato cardiaco anomalo del feto avrebbe dovuto indurre i medici che hanno visitato la madre, al settimo mese di gravidanza, a praticare subito un parto cesareo.



Il servizio sulla Voce del 30 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl