you reporter

Profughi a Fiesso, il sindaco non ci sta

In arrivo sette migranti

46075

Il numero dei profughi in Polesine è destinato a crescere

Profughi a Fiesso Umbertiano, ma il sindaco non ci sta.
E' furibonda Luigia Modonesi, prima cittadina di Fiesso, che attacca il prefetto di Rovigo e dichiara senza mezzi termini: "Ho risposto al prefetto che venire informata della cosa al telefono non mi è sembrata la cosa più corretta e rispettosa del ruolo che ricopro".


E ancora: "Al prefetto ho dichiarato che farò tutto il possibile per non accogliere queste persone in una locazione che secondo me non è consona ad ospitare profughi data la sua vicinanza alla scuola materna ed asilo nido, alla parrocchia".


I profughi, circa sei o sette, potrebbero arrivare in via Chiavichetta in due appartamenti gestiti da una società, i sopralluoghi negli edifici sono stati portati a termine dalla cooperativa che si occupa dei migranti ospitati a Occhiobello e Stienta.


Il servizio completo sulla Voce del 25 marzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl