you reporter

Istituti, Braghetto: Assistenza personalizzata

Ficarolo

115225
La nuova sfida della cronicità precoce e l’equilibro tra standard offerto e tariffa. Si è tenuto nei giorni scorsi a Venezia, alla scuola grande San Giovanni Evangelista, il convegno nazionale sulla gestione integrata della disabilità neuropsichica presenile patrocinato, tra gli altri, dagli Istituti Polesani di Ficarolo.



“Esiste una fascia ‘fragile’ di popolazione, che va dai 45 ai 65 anni, che necessita di un’assistenza sanitaria specifica: sono i pazienti psichiatrici affetti da malattia che tende alla cronicizzazione, sono i pazienti neurologici, vascolari e traumatizzati e i pazienti con disabilità legata a ritardi intellettivi di vario genere”, si è detto negli interventi.



Il modello di assistenza fornito dagli Istituti Polesani, che rappresenta un punto di riferimento per l’utenza complessa ed eterogenea della cronicità nella disabilità neuropsichica presenile, è un esempio virtuoso di assistenza nell’ambito della gestione integrata della disabilità neuropsichica presenile, ed è stato presentato proprio a questo convegno nazionale.



Gli Istituti Polesani sono una struttura autorizzata e accreditata dalla Regione Veneto, dotata di 295 posti letto e di quattro unità di offerta secondo la programmazione regionale: il Centro di riferimento per la grande disabilità, le Comunità residenziali, le Residenze sanitarie assistenziali e la Comunità alloggio. “Gli ospiti presenti attualmente sono 230 divisi nelle quattro unità di offerta - ha spiegato Iles Braghetto, presidente degli Istituti Polesani - L’età media degli ospiti oscilla dai 45 ai 60 anni per l’80% dei casi, e ci sono anche ospiti molto giovani. Il processo di trasformazione iniziato dal 2015 ha voluto superare la logica della grande struttura, personalizzando l’intervento assistenziale e il percorso terapeutico seguendo le esigenze di ogni singolo paziente, e coinvolgendo le massime ed importanti professionalità mediche che ruotano attorno al paziente, dai medici ai riabilitatori ai neurologi. Tutto questo per mettere in campo una organizzazione delle risposte ai pazienti per unità di offerta e per avviare un percorso di assistenza personalizzato”.



Il servizio sulla Voce del 6 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl