you reporter

Occhiobello

Lavoro nero nei campi di aglio, azienda nei guai

Stamattina i carabinieri di Castelmassa e i colleghi dell'Ispettorato del lavoro hanno beccato un'azienda con 10 lavoratori in nero. Erano tutti extracomunitari. Multe per 40mila euro.

Lavoro nero nei campi di aglio, azienda nei guai

Sono 10 i lavoratori in nero beccati a lavorare nei campi di aglio di Occhiobello.

Durante i controlli di oggi (26 luglio) i Carabinieri della Compagnia di Castelmassa in collaborazione con il reparto speciale dell’Arma, il Nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno verificato che in una azienda agricola di Occhiobello venivano impiegati diversi lavoratori irregolari parte dei quali alle dirette dipendenze del titolare dell’azienda parte forniti da due società del basso padovano e del veronese.

Su oltre venti dipendenti controllati in totale, 10 lavoratori, tutti extracomunitari provenienti dal Marocco e dalla Nigeria, regolari sul territorio nazionale, venivano impiegati quali “lavoratori in nero” per la lavorazione della pianta dell’aglio.

Nel complesso venivano elevate sanzioni per un totale di quasi 40mila euro a carico dei tre titolari di azienda agricola e società che fornivano i lavoratori.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl