you reporter

Occhiobello

Ponte sul Po, traghetto gratuito e trasporti pubblici

Ponte sul Po, traghetto gratuito e trasporti pubblici. Si partirà l’11 giugno: servirà un minuto e mezzo per passare da una sponda all’altra. Ecco i servizi nei quattro mesi di cantiere, che sarà allestito il 28 maggio.

Incrocio pericoloso, via ai lavori

Ponte sul Po: traghetto gratuito e 19 corse di trasporto pubblico. Servirà un minuto e mezzo per passare da una sponda all’altra. Dall’11 giugno un traghetto, gestito dalla Canottieri Ferrara, imbarcherà gratuitamente dieci passeggeri e cinque biciclette diretti o di ritorno dalla città. Per la prima settimana l’orario sarà sperimentale dalle 7 alle 20, poi le corse saranno a seconda dei flussi di persone e, data l’estrema vicinanza dei due pontili, il servizio sarà “a chiamata”, grazie ai soci volontari della Canottieri presenti sul posto. Nelle prossime settimane, verrà collocata una passerella lunga 12 metri e larga 1,20 metri che accompagnerà i pedoni dal pontile Arci pesca Ferrara a una rampa con parapetto che, a sua volta, porterà alla sommità arginale.

Il costo sarà suddiviso tra i due Comuni, affiancati da sponsor. Durante la conferenza stampa di oggi, in cui è stato sperimentato il trasporto via fiume, le due amministrazioni comunali, rappresentate dai sindaci Tiziano Tagliani (Ferrara), Daniele Chiarioni (Occhiobello) e dagli assessori ai lavori pubblici Aldo Modonesi (Ferrara) e Davide Valentini (Occhiobello), hanno ripercorso i risultati ottenuti in termini di servizi, limitazione dei disagi e finanziamenti.

“Nulla era scontato e, in alcuni casi, abbiamo dovuto alzare la voce - hanno detto gli amministratori - l’obiettivo del dialogo e della condivisione con gli enti di livello superiore e con tutti gli attori coinvolti è stato raggiunto. Evidente è stata la disponibilità da parte del ministero dei Trasporti, delle due Regioni e di Trenitalia, tanto che oggi possiamo offrire ai nostri cittadini più alternative per arrivare in città”.

Il cantiere A seguito della riunione al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 10 maggio, alla presenza degli enti territoriali interessati dai lavori, di Anas, e della società Autostrade per l’Italia, è stato concordato di posticipare l’inizio dei lavori di manutenzione straordinaria del ponte sul fiume Po all’11 giugno. Lunedì 28 maggio avranno inizio le attività di allestimento del cantiere e di montaggio delle opere provvisionali necessarie all’esecuzione dei lavori, con la conseguente chiusura al transito delle passerelle ciclopedonali e con l’istituzione del senso unico alternato sul ponte, per tratti non superiori a 100 metri, nella fascia oraria compresa tra le 9 e le 17. Da lunedì 11 giugno chiusura totale al traffico per un periodo di 4 mesi.

Il pedaggio autostradale Esenzione del pedaggio tra i caselli di Ferrara Nord e Occhiobello (solo origine e destinazione) per i nuovi e vecchi utenti telepass family e per chi prenderà il telepass canone gratuito per i primi sei mesi. L'esenzione sarà riservata ai residenti e domiciliati nei Comuni di Ferrara, Occhiobello, Stienta, Gaiba, Fiesso Umbertiano, Canaro e Pincara, e per tutti i veicoli di classe A e B. Il costo del pedaggio dei transiti storici della tratta Ferrara Nord-Occhiobello (stimato in 150mila euro) sarà coperto per il 50% da Anas e per il 50% dagli enti locali (come da disposizione del Mit).

I telepass I telepass potranno essere richiesti e ritirati al Punto Blu casello Ferrara Sud, negli oltre 300 sportelli bancari e postali della zona. Si ipotizza che dal 28 maggio saranno attivati due punti di distribuzione straordinari nelle sedi dei Comuni di Ferrara e Occhiobello. Per il Comune di Ferrara in delegazione di Pontelagoscuro (Ferrara), piazza Bruno Buozzi 14, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; martedì e giovedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 16.30; sabato (solo mese di giugno) dalle 9 alle 12; per il Comune di Occhiobello in delegazione Santa Maria Maddalena via Bolzano 1, dal lunedì al venerdì 8.30-12.30 e 15-18.30, sabato 8.30-12.30 e 14.30-18, domenica 9-11.30.

Treni e bus Saranno complessivamente 19 le corse di trasporto pubblico da Ferrara a Santa Maria Maddalena: 9 treni Trenitalia; 5 navette Tper; 5 corse di linea BusItalia, sono in via di definizione le corse di Garbellini. La prima corsa sarà alle 5.30 (Tper) e l’ultima alle 19.23 (Trenitalia). Altrettante le corse da Santa Maria Maddalena a Ferrara, prima corsa alle 6 (Tper) e ultima corsa alle 19.53 (Trenitalia), il bus “pollicino” che collega Gurzone a Santa Maria Maddalena arriverà nella stazione della frazione. Da Pontelagoscuro la linea 11 svolgerà una corsa in orario estivo ogni 20 minuti, la linea 11 B con capolinea da via Vallelunga non varierà il percorso, mentre la linea 11 A farà capolinea al teatro Cortazar a Ponte Vecchio e non più, naturalmente, a Santa Maria Maddalena.

Battello Il servizio è gestito dalla società Canottieri di Pontelagoscuro e attivato grazie alla disponibilità dei pontili in uso da Arci Pesca a Pontelagoscuro e dal ristorante Il Pontile a Santa Maria Maddalena.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl