you reporter

Occhiobello

Omicidio colposo: assolto da ogni accusa il chirurgo Antonio Susa

La vicenda risale a sette anni fa, dopo il decesso dell'infermiera Lorena Baravelli

E' stato assolto con formula piena dall'accusa di omicidio colposo il chirurgo Antonio Susa, oggi in pensione e difeso dall'avvocato Francesco Zarbo. Il medico era finito sotto processo per una vicenda che risale a sette anni fa, quando era in servizio alla casa di cura Santa Maria Maddalena, a Occhiobello.

Al centro dell'attenzione la morte di Lorena Baravalli, 57 anni di Argenta, infermiera, deceduta nel dicembre del 2012 a Ferrara: morte che fu messa in relazione anche a un'operazione alla quale la donna si sottopose un anno prima nella casa di cura a Occhiobello.

Stando alla tesi dell'accusa,  nel corso dell’intervento il chirurgo avrebbe provocato una perforazione nella zona dell’intestino.  Un processo lungo, terminato oggi nelle aule del Tribunale di Rovigo: già il pubblico ministero aveva chiesto l'assoluzione per Susa, confermata poi, dal giudice Raffaele Belvederi.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl