you reporter

Fiesso Umbertiano

Arriva la fibra ottica, lavori al via

Sono iniziate le operazioni per la posa, i primi interventi saranno effettuati da Telecom

Arriva la fibra ottica, lavori al via

21/07/2018 - 21:02

Finalmente anche a Fiesso Umbertiano sono iniziate le operazioni per la posa della fibra ottica e i primi interventi saranno effettuati da Telecom. I lavori sono iniziati giovedì 21 giugno e, successivamente, entrerà in gioco Open fiber in collaborazione con la Regione del Veneto con la quale il Comune di Fiesso Umbertiano ha firmato un protocollo di intesa ed una convenzione. I vantaggi che subentreranno con l’utilizzo della fibra, nell’ambito della comunicazione, saranno tanti: velocità, stabilità, fluidità, e importanti prestazioni. La fibra ottica è un materiale con il quale vengono costruiti i nuovi cavi di trasmissione dei dati che permetterà di navigare in internet in maniera veloce, non perdendo efficacia, in quanto la trasmissione non risentirà della distanza come invece succede con il cavo di rame, per questa ragione otterremo connessione e trasmissione dei dati sempre ad alti livelli.

Queste caratteristiche diventano strategiche per il mondo del lavoro che, accanto alla velocità di trasmissione, potrà inviare e ricevere file di grandi dimensioni, cosa quanto mai necessaria per i collegamenti della produttività lavorativa. Con l'introduzione della fibra ottica si otterrà poi un'ottima stabilità delle videochiamate e della ricezione di filmati in streaming che godranno di una perfetta trasmissione e nessun problema di audio.

La legislazione vigente ha introdotto misure volte ad agevolare il più possibile la posa degli impianti di comunicazione elettronica ed agevolare l’azzeramento del divario digitale. La Telecom, nelle attività di posa della fibra che ha iniziato, s’impegna ad osservare le norme del codice della strada, in ordine alla sicurezza.

Le opere di scavo per la tecnica tradizionale verranno eseguite mediante l’uso di mezzi motorizzati dotati di benna e frese di dimensioni idonee. La larghezza dello scavo sarà di circa 40 centimetri e l’infrastruttura sarà posata ad una profondità di un metro dal piano viabile. Tutte le tecnologie di perforazione teleguidata (“No-Dig”) hanno la peculiarità di essere eseguite senza scavare o riducendo gli stessi al minimo; questa caratteristica porta ad operare in condizioni di non visibilità diretta, ma di controllo indiretto preventivo, essenzialmente costituito dalla scrupolosa indagine del sottosuolo prima di iniziare i lavori di perforazione.

“Si tratta di un importantissimo intervento che da tempo stiamo programmando con la Regione del Veneto e la Telecom che ringraziamo per la collaborazione - afferma il sindaco Luigia Modonesi - Continuiamo nell’impegno per Fiesso e non ci fermiamo certo anche se siamo in piena estate”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl