you reporter

Il caso

Botti illegali, scatta il maxi sequestro

Nei guai i titolari di un negozio di San Giuseppe di Comacchio: il materiale era in vendita senza le necessarie autorizzazioni e misure di sicurezza. I carabinieri mettono i sigilli a 2mila fuochi d'artificio.

Botti illegali, scatta il maxi sequestro

24/12/2018 - 09:46

Capodanno in vista: i carabinieri sequestrano 2mila fuochi d’artificio. Nei guai i titolari di un negozio di San Giuseppe di Comacchio (nel ferrarese, non molto lontano dalla provincia di Rovigo): il materiale era in vendita senza le necessarie autorizzazioni e misure di sicurezza

Si avvicina il Capodanno e si moltiplicano gli sforzi delle forze dell’ordine contro il commercio illegale di fuochi d’artificio. Nella mattinata di domenica sono stati i carabinieri a trovare un esercizio commerciale che vendeva fuochi senza rispettare la normativa. È accaduto verso le 10.30 di ieri a San Giuseppe di Comacchio, ad opera dei militari della stazione di Porto Garibaldi.

Nei guai sono finite due persone cinesi di 35 e 38 anni, titolari di un negozio in cui sono stati trovati e sequestrati articoli pirotecnici esposti alla libera vendita, sprovvisti delle necessarie autorizzazioni e senza aver applicato le necessarie misure di sicurezza, ben 60 kg di fuochi d’artificio, per un totale di 2mila unità di prodotti, dal valore commerciale stimato in circa 3mila euro.

Per i due è scattata la denuncia a piede libero per i reati di commercio abusivo di materie esplodenti e di depositi di artifici e esercizi di minuta vendita.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl