Cerca

OCCHIOBELLO

Mercatone, la protesta si sposta in piazza

Gli ex dipendenti manifestano in piazza durante il raduno delle Fiat 500

Mercatone, la protesta si sposta in piazza

La situazione degli ex dipendenti del Mercatone Uno, coinvolge l’intera piazza di Santa Maria Maddalena. Nella mattinata di domenica, durante il raduno delle Fiat 500, nella piazza principale di Santa Maria Maddalena, spuntava uno striscione giallo con la scritta del Mercatone Uno. Davanti, in un presidio ormai permanente, una ventina di ex dipendenti a testimoniare la situazione critica nella quale si sono venuti a trovare dopo la tristemente nota vicenda della grande catena italiana di ipermercati per la grande distribuzione non alimentare, presente con circa cinquanta punti vendita in Italia.

“Siamo qui oggi perché riteniamo sia importante mantenere alta l’attenzione su questa vicenda che vede interessate numerose famiglie del territorio – racconta uno dei dipendenti – Per questo vogliamo ringraziare il presidente del Car Club di Occhiobello, nonché organizzatore di questa manifestazione, che alla nostra richiesta ha risposto immediatamente di si, concedendoci uno spazio importante proprio davanti all’ingresso delle macchine”.

Presente anche il neo vicesindaco del comune di Occhiobello Silvia Fuso. “Sono qui in rappresentanza dell’amministrazione comunale – spiega – ritengo sia giusto continuare a testimoniare la nostra vicinanza agli ex dipendenti del Mercatone Uno che qui ad Occhiobello sono ben 26; 16 della sede di Occhiobello e altri 10 che, residenti nel nostro comune, lavoravano nel punto vendita di Ferrara. Come amministrazione stiamo di valutare quali sono le operazioni possibile per dare supporto a queste famiglie”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy