you reporter

FIESSO

“Monitorate quei capannoni”

L'intervento del coordinatore di Fratelli d'Italia, Daniele Cordone

"Ancora rifiuti nei capannoni. Dimostra che la mafia c'è"

Il capannone sequestrato a Fiesso

Dopo gli sviluppi investigativi sulle discariche tossiche abusive, con arresti avvenuti anche in Veneto, ad intervenire sulla questione è il segretario di Fratelli d’Italia di Fiesso Daniele Cordone, che parla di “un fenomeno gravissimo, su cui non si può abbassare la guardia, soprattutto in una zona dove molti capannoni abbandonati possono essere ‘covi’ e anche molto gettonati”.

“E’ necessario - la posizione dell’esponente del partito della Meloni - un censimento senza superficiali distrazioni, così come è urgente un comitato antimafia regionale e provinciale, che sia presente sul territorio. Il Polesine non deve diventare una pattumiera per rifiuti tossici - conclude Cordone - occorre promuovere iniziative in tal senso e cominciare a prendere seriamente, anche nel nostro territorio, il problema delle ecomafie”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl