you reporter

Arquà Polesine

Il Castello tra arte e cultura

Il vicesindaco Luigi Carlesso traccia un bilancio del 2019 e i programmi per il 2020

Il Castello tra arte e cultura

06/01/2020 - 21:47

Numerose le iniziative promosse dall’assessorato alla cultura del comune e dall’instancabile vicesindaco Luigi Carlesso. Un bilancio positivo che attiva un circuito virtuoso e attorno allo splendido castello. “Dal 6 gennaio al 10 giugno abbiamo registrato un afflusso alle sale affrescate, con visite guidate, di 524 ingressi – ha spiegato - abbiamo inoltre collaborato con il comune di Fratta e il museo dei Grandi Fiumi per promuovere il territorio con viaggi organizzati. In luglio e agosto abbiamo curato l’organizzazione l’animazione estiva per la scuola primaria e secondaria. Ha riscosso successo la terza stagione Musica in castello, dieci concerti alcuni inseriti nel progetto regionale Exodus in viaggio”.

Per promuovere Arquà abbiamo collaborato con Mediaset – ha proseguito - siamo stati inseriti sulla rivista mensile nazionale Melaverde. Abbiamo inoltre partecipato a Navighiamo sul Canalbianco, realizzato in collaborazione con Polesine blu & green tour, cooperativa Aqua, Assonautica Veneto-Emilia, consorzio sviluppo Polesine, provincia di Rovigo, Gal Adige, Gal Delta Po, Fiab Rovigo, comune di Arquà e Fratta; l’evento prevedeva visite al castello di Arquà, villa Badoera, mulino Pizzon”. “Il nostro operato si è rivolto anche alla scuola secondaria - ha aggiunto - con il progetto di lettura espressiva ‘A scuola i libri parlano’, in collaborazione con Proposta teatro collettivo e biblioteca comunale. Abbiamo operato per il recupero conservativo delle lapidi commemorative di Giacomo Sichirollo e Giuseppe Goltara poste su edifici privati e abbiamo collocato cartelli turistici: all’entrata del paese, sugli edifici storici e sulla transpolesana”. “Molto proficua - ha specificato - la collaborazione con l’università popolare, le scuole infanzia e primaria che hanno preso parte alla festa degli alberi organizzata in collaborazione con regione Veneto e Veneto agricoltura. Per l’occasione abbiamo consegnato e piantumato centosessanta alberi”.

In collaborazione con la scuola Oxford di Rovigo – ha aggiunto - abbiamo organizzato un corso d’inglese rivolto alla primaria e secondaria. La biblioteca comunale ha preso parte all’evento regionale Il Veneto legge e ha incrementato il suo patrimonio librario con centotrenta acquisizioni di novità editoriali. Grande soddisfazione per la XXVII edizione del premio Raise organizzato in collaborazione con regione Veneto, provincia di Rovigo, Irsap e RovigoBanca, Accademia dei concordi, archivio di stato, l’associazione Barbujani, liceo scientifico, istituto agrario, le scuole di Arquà e Veneti nel mondo”. “Numerosi i progetti in cantiere per il 2020 – ha proseguito – la partecipazione a due progetti in collaborazione con la provincia e biblioteca: Nati per leggere (scuola dell’infanzia), Libri Infiniti (primaria e secondaria), Mercatino delle biblioteche per l’acquisto di 300 libri. Ed inoltre Raid delle due fornaci (17 maggio prossimo) in collaborazione con Lilt, ospedale civile di Rovigo, comuni di Lendinara, Arquà, Villanova Marchesana, istituto alberghiero di Adria, Scuderia Ferrari club, Pro loco di Lendinara e Club amici auto storiche”. “Verranno installati altri cartelli turistici sulla statale 16 – ha concluso - in cantiere un progetto di sviluppo turistico con l’associazione Terredemar, collaborazioni con la vetreria d’arte Tomanin e il comune di San Bellino per l’edizione 2020 del concorso Raise Venete”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl