you reporter

OCCHIOBELLO

100 iniezioni per uscire dal tunnel

Momento storico per la comunità: attivato a Pasqua il centro vaccinale di Santa Maria

100 iniezioni per uscire dal tunnel

Un ampio spazio coperto esterno per accogliere chi è in attesa del vaccino e sei box in cui somministrare le dosi, all’interno del centro Arcobaleno. È stato inaugurato la mattina di Pasqua il centro vaccinale allestito in via Buozzi 20 a Santa Maria Maddalena. Hanno risposto all’appello, per la prima mattina di vaccinazioni, 92 anziani, di cui 21 ultraottantenni e 71 dell’età di 79 anni. I vaccinati del 4 aprile al centro Arcobaleno hanno ricevuto vaccini Pfizer e Astra Zeneca. Le successive vaccinazioni si svolgeranno venerdì 9 aprile, a partire dalle 9 del mattino. A pieno regime, il centro vaccinale lavorerà per dieci ore al giorno vaccinando fino a 400 persone.

Ad accogliere i vaccinandi nella tensostruttura esterna, i volontari della Protezione che continueranno a occuparsi dei flussi di persone in entrata e in uscita dal centro. Gli spazi dentro l’Arcobaleno, invece, sono organizzati con un punto all’entrata in cui viene svolta l’anamnesi, una zona di diluizione dei vaccini, sei box in cui sono iniettate le dosi, un’area in cui le persone sono fatte accomodare dopo la somministrazione e postazioni in cui viene comunicata la data delle seconda dose.

“Oggi è un giorno speciale per Occhiobello - ha detto il sindaco Sondra Coizzi - partecipiamo attivamente alla campagna vaccinale che ci porterà fuori dalla pandemia, le operazioni di questa mattina si stanno svolgendo con regolarità e ringrazio tutti per la collaborazione e il contributo offerto”. Sul ruolo dei volontari nell’organizzazione e nell’allestimento, ha avuto parole di ringraziamento l’assessore alle Politiche sociali Lorenza Alberghini: “Ringrazio i volontari che si sono spesi per aiutarci e che sono qui anche oggi, è stato un lavoro intenso organizzare l’apertura del centro, la popolazione ha risposto con partecipazione e consapevolezza”. Federica Fenzi, direttore dell’unità organizzativa complessa di Igiene e sanità pubblica e Domenica Lucianò, direttore del Distretto di Rovigo, hanno ringraziato l’amministrazione comunale e ribadito la necessità di aderire alla campagna vaccinale come unica strategia per uscire dalla pandemia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl