you reporter

GUARDA VENETA

Corteo solenne, messa ed emozioni per la nuova chiesa

Dopo sette mesi di restauro, San Domenico riapre

Una mattinata solenne ed emozionante, a Guarda Veneta, che ha ravvivato lo spirito di comunità di tutto il paese. Dopo i lavori di restauro, infatti, è stata inaugurata la chiesa dedicata a San Domenico.

“Dopo sette lunghi mesi di lavori di restauro, la nostra preziosa chiesa di San Domenico in Guarda Veneta riapre i battenti al pubblico per ritrovare e gustare in tutta la sua bellezza e originalità i tesori d’arte che racchiude”, si legge nel volantino che annuncia la riapertura della chiesa. Iniziati alla fine del mese di settembre, sono sempre proseguiti senza soste, i lavori necessari al consolidamento, alla messa in sicurezza e al miglioramento di alcune parti della chiesa parrocchiale dedicata a San Domenico.

Per tutto il periodo dei lavori, necessari, la comunità di Guarda Veneta ha dovuto rinunciare alle celebrazioni religiose all’interno della chiesa. Gli importi necessari al restauro ammontano a circa 330mila euro e i lavori sono stati possibili anche grazie al contributo della Fondazione Cariparo, di 95 mila euro, e a 95mila della Cei, derivati dai proventi dell'8 per mille alla chiesa cattolica.

Ieri mattina, dopo la presentazione dei lavori di restauro, da parte dell’architetto Massimiliano Furini, direttore dei lavori, la messa solenne, celebrata la solenne messa concelebrata, presieduta dal vescovo Pierantonio Pavanello. A precedere la messa, il corteo per le vie del paese con il crocefisso e l'immagine sacra di San Domenico.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl