you reporter

Economia

Zes, la Cestari esulta: “Ottima notizia, grazie Regione”

Dopo l'accordo con il ministero, la consigliere leghista annuncia: “A vincere è tutto il territorio".

Zes, la Cestari esulta: “Ottima notizia, grazie Regione”

31/12/2021 - 13:02

“Se non si muoveva la Regione…”. Laura Cestari accoglie con una battuta la bella, anzi l’ottima notizia che circola nell’ultimo giorno del 2021: l’ok che arriva da Venezia alla sottoscrizione del protocollo per la Zls.

La consigliera regionale della Lega, che soltanto qualche giorno fa era tornata a invocare in prima persona la Zona Logistica Speciale, coglie l’occasione per mettere i proverbiali puntini sulle “i”: “Nessuna intenzione di far o creare polemiche a fine anno, oltretutto in un momento tanto delicato per il Paese non c’è alcun bisogno di divisione, specie in vista delle prossime battaglia che ci attendono. Ma se vogliamo raccontare i fatti, allora dobbiamo esser tutti onesti intellettualmente: la Zls nasce su proposta del governo e viene da lontano, quello è fuori discussione, ma senza i vari input degli ultimi mesi, che sono arrivati tutti dal territorio, difficilmente si sarebbe riusciti ad accelerare le cose fino a questo punto…”.

La Cestari entra nel dettaglio. “Non è questione di bandiere politiche o di ‘puntine colorate’, come andava di moda una volta - spiega -, qui senza gli appelli dell’assessore Marcato, e uso il plurale perché son stati più d’uno, dei parlamentari veneti del Carroccio e di Confindustria Venezia-Rovigo, pure in questo caso interventi ripetuti, non si sarebbe arrivati a quella che definisco la svolta decisiva, o quanto meno ‘l’ultimo chilometro’. Sento parlare tra gli addetti ai lavori con una certa insistenza del ministro Carfagna - prosegue -, e non vorrei passasse l’idea che il merito di questa sterzata improvvisa sia solo suo, perché le cose non stanno così: se oggi possiamo chiudere un anno difficile non con il sorriso, quello no, ma con la speranza che il prossimo, oltre all’uscita dalla pandemia regali anche una ripresa e un rilancio che il Polesine attendono da tanto, troppo tempo, allora è giusto ricordare chi ha fatto di tutto perché la Zls non cadesse nel dimenticatoio”.

Per la consigliere regionale siamo un’opportunità da cogliere al volo senza farne una questione di parte. “A vincere sarebbe, anzi sarà tutto il territorio - conclude -, e oltretutto l’essere zona di confine, il sud del Veneto, può diventare anche elemento in più, di forza, in caso di investimenti futuri rispetto a intervento di viabilità, tra tutti la terza corsia in A13 e magari in futuro anche il prolungamento della Transpolesana. E' il momento davvero di iniziare a ragionare ‘da grandi’”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl