you reporter

PONTECCHIO POLESINE

Il circolo non sarà al congresso del Pd

Monta la protesta

51032

Angelo Zanellato presidente del Consvipo

06/01/2022 - 13:45

"Dopo l'annullamento del congresso Pd del circolo di Occhiobello, dove hanno votato iscritti non appartenenti allo stesso circolo per eleggere un segretario che non era nemmeno tesserato al partito, le schede bianche  dei Circolo di Adria, Fiesso U., San Martino di Venezze, Donzella-Santa Giulia, Pincara, San Martino di Venezze, Bergantino e quant’altri,  a guastare il congresso provinciale di sabato prossimo e la proclamazione a segretario di Angelo Zanellato sarà anche la decisione di non partecipare al congresso del circolo Pd di Pontecchio Polesine 'Pertini', così come quello di Polesella e quello di Guarda Veneta e quant’altri".

Lo spiega la nota stampa proprio del circolo.  "Nel discorso all’assemblea che lo ha eletto segretario nazionale, Enrico Letta, ha dichiarato a gran voce 'non serve un nuovo segretario ma un nuovo Pd aperto' - prosegue la comunicazione - Da qui parte la presa di posizione dei responsabili del Pd di Pontecchio Polesine per ribadire che il Polesine ha bisogno di un partito capace di fare politica, di costruire legami, di tessere rete con i circoli, di coinvolgere attivamente le amministrazioni e le persone trasformando un problema, una domanda, in opportunità di partecipazione e sviluppo delle competenze di una comunità locale".
 
"Il Partito Democratico nasce per affermare un messaggio di fiducia nella convinzione che le energie del Paese sono grandi e possono essere risvegliate attraverso un processo di profondo rinnovamento della società italiana e la formazione di una nuova classe dirigente, in grado di tornare a guidare gli italiani sulle vie del mondo, quelle vie che un grande popolo come il nostro ha saputo percorrere per secoli con la sua civiltà".

"Un partito da ripensare nella cultura politica e nella forma, quegli aspetti che nella storia delle culture fondanti del Pd e nell’esperienza breve dell’Ulivo seppero rappresentare lo scatto in avanti e il valore aggiunto in grado di suscitare speranze, aggregare energie e idee e conquistare consenso.  Un partito nel quale i circoli, ritornino ad essere luoghi di incontro  tra persone che  fanno politica e luoghi che raccolgano anche in forme nuove bisogni e problemi, e rappresentino davvero l'interesse del proprio territorio". 

"Per Pd di Pontecchio un partito provinciale che non discute, che non si relaziona con i propri circoli e amministratori, che divide e allontana invece di aggregare e includere non è il Pd, ma un insieme di persone intente a manovrare un fantomatico potere. Un partito di ambizione deve continuamente investire sul capitale umano, a partire dal patrimonio dei giovani, che sappia cambiare l’ordine delle priorità e rimettere al centro la ridefinizione della sua funzione".

"Il circolo di Pontecchio continuerà ad esercitare la sua funzione e soprattutto continuerà a credere ed a impegnarsi perché un nuovo Pd con persone capaci e responsabili ad impegnarsi per il bene comune siano in grado di sostituire l’attuale dirigenza".

Circolo A. Pertini

Pontecchio Polesine

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl