you reporter

"L'ultimo giorno dello scorpione" <br/> il film del Tpo corre verso Venezia

42437
OCCHIOBELLO - La favola continua. “L’ultimo giorno dello scorpione” parteciperà alla preselezione della prossima Mostra del cinema di Venezia. Ieri è stata accettata ufficialmente l’iscrizione.

Dopo nove mesi di lavoro, tre di riprese e sei di post produzione, il film tratto dall’omonimo romanzo di Linda Stocco è pronto e tenta l’impresa, praticamente “impossibile” di entrare tra i 70 film mondiali scelti da una delle commissioni più importanti del pianeta.

Il film, realizzato dal Tpo di Occhiobello, con l’aiuto del comune di Occhiobello, della Polesine Film Commission e di oltre un centinaio di persone, artisti e piccole aziende che si sono messe a disposizione del progetto, tutti con la voglia matta di provarci, nonostante la scarsità di mezzi. Circa 180 persone hanno lavorato a questo lungometraggio di 127 minuti, diretto da Ferdinando De Laurentis, con le musiche originali di Guido Frezzato e la partecipazione straordinaria di Pippo Santonastaso, dei Marmaja, del campione intercontinentale di boxe Marcello Matano e della campionessa italiana Dorota Kusiak. Tutti insieme per sfidare i colossi mondiali del cinema realizzando un film dove il Polesine è il protagonista principale insieme ai personaggi della storia. Il risultato è un noir fresco fresco in presa diretta sulla vita, con l’immediatezza e la sincerità e anche la selvaggeria, la sbracataggine, il tono ribaldo di un home video giovanottesco.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl