you reporter

Gli asili di Occhiobello e Fratta <br/> saranno finanziati e completati

Scuola

46580
Gli asili nido di Fratta Polesine e Occhiobello riceveranno il contributo regionale e i lavori saranno terminati. La regione del Veneto, infatti, ha allungato le scadenze di rendicontazione e assicurato i contributi a sette comuni veneti impegnati a realizzare nidi e micronidi per la prima infanzia, consentendo così di portare a compimento l’attivazione di 314 posti per bambini in età da 3 a 36 mesi. Tra questi Comuni, anche quelli polesani di Occhiobello.

E’ stato così deciso dalla giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore al sociale e alla famiglia Manuela Lanzarin, con una delibera che proroga di due anni, sino al settembre 2017, il termine per portare a termine i lavori intrapresi.

“Non tutti i comuni finanziati con i fondi della legge 32 del 1990 erano riusciti a completare i progetti approvati, a causa della complessità dei passaggi amministrativi e soprattutto dei vincoli imposti dal rispetto del patto di stabilità - spiega l’assessore - Perciò abbiamo prorogato la scadenza per rendicontare tutti i lavori al 30 settembre del 2017, venendo così incontro alle esigenze di quei sette comuni che avevano segnalato tali difficoltà e prospettato la necessità di una dilazione dei tempi per non perdere il contributo regionale”.
I progetti finanziati dalla Regione Veneto per il Polesine sono: l’asilo nido di Fratta Polesine (30 posti, importo finanziabile 262.805 euro); il nido comunale di Occhiobello, Rovigo (60 posti, 97.400 euro finanziabili).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl