you reporter

Titolari Eurovo condannati <br/> per lo scarico nel Poazzo

Occhiobello

corpo forestale.JPG

Il Corpo forestale dello Stato

Un decreto penale di condanna di quasi 15mila euro, emesso nei confronti di quattro persone titolari di Eurovo, da parte del pm Andrea Girlando e del giudice per le indagini preliminari Alessandra Martinelli, chiude il cerchio della vicenda sullo scarico abusivo scoperto nel dicembre del 2014 dagli uomini del corpo forestale nello scolo Mainarda-Poazzo.



Da anni il comune di Polesella denunciava l’inquinamento del canale e la morìa di pesci, dunque sia il sindaco Leonardo Raito, che l’assessore Cinzia Ghinelli, che si erano affidati all’avvocato Matteo Ceruti per seguire l’inchiesta, possono segnare un punto a loro favore nei confronti dell’azienda Eurovo.



Il corpo forestale aveva scoperto un tubo di gomma che dall’azienda di Occhiobello, l’Eurovo, finiva in un pozzetto collegato con una tubazione sotterranea al corso d’acqua che da anni è al centro di polemiche e proteste per cattivi odori e frequenti morie di pesce nel tratto del canale che bagna Raccano, frazione di Polesella.



Colti sul fatto, quindi, dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato, che avevano beccato anche uno dei dipendenti dell’azienda che davanti agli agenti in piena notte, era corso a chiudere le valvole del serbatoio.



Successivamente è stato chiesto l’intervento dell’Arpav per i campionamenti del rifiuto liquido e per monitorare la qualità delle acque dello scolo. La tubazione e la valvola di scarico sono stati posti sotto sequestro ed è stata informata l’autorità giudiziaria. Che negli scorsi giorni ha deciso per il decreto penale di condanna.



Il servizio completo in edicola nella Voce di giovedì 10 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl