you reporter

Per una impronta digitale <br/> si becca 25 mese di carcere

Occhiobello

Un'impronta all'interno della cassaforte ritrovata in un fossato a Ferrara, subito dopo un furto a Occhiobello, ha incastrato un 40enne di Ferrara, Giuseppe Danieli, che è stato condannato nella mattinata di venerdì 18 marzo dal tribunale di Rovigo a due anni e un mese di reclusione e a 1.600 euro di multa.



L'uomo, attualmente in carcere a Ferrara, era accusato di aver rubato un centinaio di abiti alla Reds di Occhiobello e di aver scardinato l’intera cassaforte con all'interno 20mila euro. Il furto aggravato era avvenuto nella notte tra il 13 e il 14 marzo del 2010.



Qualche giorno dopo i Carabinieri di Ferrara avevano ritrovato la cassaforte con dentro un oggetto che mostrava ai rilievi l’impronta digitale di Danieli, pluripregiudicato e detenuto.



Il servizio completo in edicola nella Voce di sabato 19 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl