you reporter

Apertura nuove farmacie <br/> il Tar dà ragione al Comune

Occhiobello

farmacia.jpg

Una farmacia (foto generica d'archivio)

Due farmacie in più, il Tar si esprime a favore del comune di Occhiobello respingendo il ricorso di un farmacista.



Era il 2012 quando la giunta individuò due zone, in cui collocare altrettante farmacie, in base a una normativa che le rendeva possibili, purché proporzionate al numero di abitanti. I parametri da rispettare erano una farmacia a 200 metri di distanza da quelle esistenti e ogni 3.300 abitanti, prendendo come riferimento i residenti al 31 dicembre 2010.



A quella data, i residenti erano 11.569 di cui 8.500 a Santa Maria Maddalena, perciò fu d'obbligo prevedere una nuova farmacia che la giunta decise di localizzare nella zona centrale della frazione, mentre l'altra sarebbe stata possibile in via Eridania in zona commerciale. I due esercizi si sarebbero, quindi, aggiunti alle due farmacie private già presenti.



Il ricorso presentato da una farmacia privata ha contestato la scelta dell'amministrazione che si è difesa motivando la necessità di un'equa distribuzione sul territorio e una migliore accessibilità per i cittadini.
E il Tar ha dato ragione al comune, che ha anche ricevuto parere favorevole dall'Ulss 18 rispetto alla localizzazione, facilitando una più capillare apertura del servizio. Rimane di competenza della Regione il bando di concorso per la selezione dei responsabili delle sedi.



Il servizio completo in edicola nella Voce di mercoledì 20 aprile

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl