you reporter

Giovane barista: stuprata per convincermi a rubare

Occhiobello

64740
Si è trattato di un furto davvero ingente, messo a segno all’Atlantic city, il locale gestito da cinesi ad Occhiobello, il 16 luglio del 2015. Ad essere accusata è la barista del locale, M. Q, di 22 anni, che, insieme a un romeno, I. C. O, di 34 anni, avrebbero rubato 10mila euro in contanti dalla cassaforte.
La donna è la maggiore imputata perché aveva le chiavi per l’apertura del locale e i codici di accesso degli allarmi della cassaforte.
Vistasi scoperta dai carabinieri, poi, la ragazza ha raccontato una versione che proprio non ha convinto gli inquirenti: ovvero di essere stata minacciata con una spranga di ferro e violentata dal complice rumeno per essere costretta a compiere il furto.
Ieri il gip Mondaini ha rinviato l’udienza preliminare in cui deciderà se rinviare a giudizio i due indagati.
Servizio sulla Voce in edicola mercoledì 9 novembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl