you reporter

Casette per i terremotati, a dare una mano c'è anche Occhiobello

Protezione civile

69809
La Protezione civile di Occhiobello continua a darsi da fare per le popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma. In questi ultimi giorni i polesani hanno montato i mobili all’interno dei moduli abitativi consegnati ieri alle famiglie di Avendita, una frazione di Cascia.



Nel piccolo borgo in provincia di Perugia, le persone che dopo la scossa di Amatrice avevano trovato rifugio nelle tende da campo si stanno ora trasferendo nei moduli abitativi, quindi ai volontari spetta il compito di rimuovere gli alloggi vuoti.



Ma non si tratta dell’unico impegno dei polesani: “Stiamo anche provvedendo alla manutenzione delle tende che ancora ci sono – racconta al telefono il volontario Enrico Fabbri - perché neve e gelo non mettano in difficoltà gli ospiti e da domani saremo a Cascia per allestire i mobili in altri moduli di prossima consegna”.



Una presenza costante, insomma, quella della Protezione civile di Occhiobello che dal 31 ottobre accompagna e sostiene i cittadini dell’Umbria. “In questi tre mesi – spiega l’assessore alla Protezione civile Davide Diegoli – abbiamo messo a disposizione non solo mezzi e uomini, ma anche la volontà di coinvolgere i nostri cittadini in raccolte di beni che noi stessi abbiamo consegnato”.



E il contatto nato per far fronte a un’emergenza potrebbe trasformarsi in un legame profondo tra Occhiobello e Norcia, dal momento che il comune polesano non intende abbandonare i connazionali colpiti dal sisma.


LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl