you reporter

Vendono la Porsche sequestrata nel fallimento dell'azienda

Bancarotta fraudolenta

75610

Gli uomini della Tenenza della Gdf di Occhiobello in azione

La tenenza di Occhiobello della Guardia di Finanza ha eseguito il sequestro di 72mila euro, frutto nei giorni scorsi della vendita di una Porsche. L'operazione si inserisce nelle indagini per bancarotta fraudolenta, ordinate dalla procura alle Fiamme gialle, che vedono coinvolto un gruppo aziendale familiare.


Il gruppo ha un debito nei confronti dell'erario di 18 milioni di euro e di due milioni nei confronti dei creditori.



L'azienda, che ha sede ad Occhiobello, produce impianti industriali nel settore petrolchimico e lavora nel rodigino ne ferrarese e nel mantovano.

In pratica, con la vendita della lussuosa auto si sarebbe configurato un tentativo di distrazione del patrimonio societario per sottrarlo ai creditori.


La procedura fallimentare è stata già avviata a gennaio per due delle tre società che fanno capo al gruppo, mentre per una terza è stato chiesto il fallimento da parte della procura di Rovigo.

Dall'alba sono in corso perquisizioni nelle case dei quattro familiari che si trovavano al vertice del gruppo e di una persona che, secondo la Finnza, si era prestata al gioco della distrazione del patrimonio.

I 70 dipendenti del gruppo sono tutti in cassa integrazione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl