you reporter

A Occhiobello l'antizanzare se lo bevono i cani

Il caso

81698
Il comune di Occhiobello ha dichiarato guerra alle zanzare, ma nei giorni scorsi alcune delle "armi" consegnate ai cittadini sono state accidentalmente messe fuori uso.



Alcuni contenitori di larvicida consegnati alle famiglie, infatti, sono stati presi a morsi dai cani, che forse li hanno scambiati per giocattoli da azzannare. In effetti non avevano tutti i torti, visto che in alcune vie le boccette, secondo quanto affermano i residenti, sono state lanciate in giardino, proprio come succede negli stati Uniti per i giornali.



La “consegna al volo” ha interessato soprattutto via Cavallotti e vicolo del Teatro a Occhiobello, oltre ad alcune vie della frazione di Santa Maria Maddalena, dove i flaconi si sono trasformati in un inaspettato stuzzichino per alcuni amici a quattro zampe.



In alcuni casi i cani hanno soltanto danneggiato la confezione, senza ingoiare il larvicida; in altri invece hanno ingerito la sostanza, allarmando i loro padroni. Una signora, preoccupata per le conseguenze dell’ingerimento della sostanza, ha bussato alla porta del Comune e dopo un rimpallo tra i vari uffici, è stata rassicurata: nessun rischio per il suo amico a quattro zampe. Qualcun altro, invece, ha trovato il flacone dentro la cassetta della posta e non avendo capito subito di cosa si trattasse, ha preso uno spauracchio.



“Pensavo fosse un esplosivo”- afferma un residente, non senza ironia. Ma sulla questione zanzare il Comune non scherza, anzi. Contro i fastidiosi insetti l’amministrazione ha deciso di mettere in atto strategie efficaci e allo stesso tempo rispettose dell’ambiente, contando sulla collaborazione dei cittadini.



Se il Comune, dal canto suo, ha posizionato 22 trappole nei punti sensibili del territorio, da svuotare periodicamente, anche i cittadini dovranno fare la loro parte, disinfestando le loro proprietà. Cinque gocce di larvicida, da versare una volta al mese nelle caditoie è il dosaggio prescritto dall’amministrazione per arginare l’invasione delle zanzare.



E per “stanare il nemico”, i residenti possono segnalare i focolai di insetti usando l’app del Comune.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl