you reporter

Addio a Pantaleoni, angelo custode e maestro

Occhiobello

pantaleoni.jpg
Il mondo dello sport piange una delle figure di riferimento della pallavolo e non solo. Si terranno giovedì pomeriggio 31 agosto alle 16, nella chiesa di Santa Maria Maddalena di Occhiobello, i funerali di Pietro Pantaleoni.


Scomparso all’età di 68 anni, Pantaleoni ha dovuto arrendersi ad una di quelle malattie che difficilmente lasciano scampo. “Panta”, così come lo chiamavano tutti nel mondo del volley, era malato da molto tempo tanto che nell’ultimo periodo era costretto su una sedia a rotelle, ma non per questo aveva smesso di allenare.


Che “Panta” abbia lasciato un vuoto incolmabile lo si capisce dalle parole del presidente della Fruvit Carlo Bonazzi. “E’ mancato Pietro, nostro allenatore da 30 anni, angelo custode della buona pallavolo e maestro impareggiabile del suo insegnamento. Non è quindi di certo mancato il tempo, a chi fosse ben disposto nei suoi confronti, per comprendere la sua forte personalità, generosa e nello stesso tempo esigente con gli altri, non meno che con se stesso, quanto si trattava di pallavolo e non solo" - afferma Bonazzi.


Anche la capitana Benedetta Ferrari ha voluto ricordare il suo allenatore. “Tutti ci dicevano che eravamo 12 pazze a giocare con il ‘Panta’. Beh io credo che i veri pazzi siano quelli che non hanno mai provato l’ebbrezza di essere allenati da te, perché hanno perso un’occasione per diventare degli ottimi atleti e delle persone migliori. Ho il cuore spezzato! Ciao Pietro! Grazie di tutto!”.


Il servizio completo sulla Voce di giovedì 31 agosto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl