you reporter

OCCHIOBELLO

Chiudono scuole, palestre, piscina e luoghi di aggregazione

Il sindaco: "Nessun caso nel nostro Comune, sono misure precauzionali"

44075

Il municipio di Occhiobello

A seguito della riunione dei sindaci in prefettura domenica 23 febbraio e in ottemperanza all’ordinanza contingibile e urgente n. 1/2020 a firma del ministro della Salute Speranza e del presidente della Regione Zaia, nel Comune di Occhiobello, da lunedì 24 febbraio al 1 marzo sono adottate misure preventive e precauzionali al fine di “contrastare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”.

A oggi, nessun caso è stato registrato nel Comune di Occhiobello.

Come richiamato dalle autorità sanitarie, si raccomanda ai cittadini di evitare luoghi affollati e assembramenti, valutando l’opportunità di accedere dove si noti un numero già consistente di persone.

Sono chiuse, pertanto, tutte le scuole di ogni ordine e grado (infanzia, primaria e secondaria), asili nido (comunale e paritari), biblioteca, teatri, piscina comunale, palestre comunali e private, impianti sportivi (stadi e spogliatoi), centri anziani ricreativi, università popolare.

Restano, invece, aperti i centri diurni in quanto gestiti dal servizio sanitario. Per le case di riposo del territorio, si richiede, possibilmente, la visita agli ospiti limitata a un solo familiare al giorno.

Sono sospese tutte le manifestazioni culturali e di intrattenimento (musica dal vivo, concerti, karaoke, feste, corsi privati di musica, ballo, ginnastica, ecc) che comportino l’aggregazione di più persone.

Restano chiusi i locali notturni di qualsiasi tipologia.

Sono sospese tutte le funzioni religiose, a eccezione dei funerali a cui si richiede la partecipazione ristretta ai soli familiari.

Rimangono aperti gli uffici pubblici comunali e delle società erogatrici di servizi (acqua, luce, gas), poste, all’interno dei quali si raccomanda di mantenere una distanza di almeno un metro tra operatore e utente e fra utenti.

Tutti gli esercizi commerciali, bar e ristoranti rimangono aperti per la peculiarità del servizio offerto di somministrazione di cibi e bevande.

Per quanto riguarda i mercati settimanali, si attendono disposizioni prefettizie nella giornata di lunedì 24 febbraio.

Seguiranno ulteriori informazioni, ordinanze del sindaco e delle autorità preposte.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl