you reporter

BADIA POLESINE

Avis-Aido, 40 anni vissuti di corsa

Per l’occasione, l’associazione ha organizzato una nuova edizione dell’ormai storica “Caminada”

Avis-Aido, 40 anni vissuti di corsa

Con l’immancabile “Caminada tra i dintorni”, il gruppo podistico Avis-Aido si appresta a festeggiare i suoi primi 40 anni di attività. Sarà un doppio compleanno quello di domenica per il sodalizio badiese, che in una sola giornata celebrerà il 40esimo anniversario sia della sua fondazione che della sua tradizionale manifestazione podistica.

Negli anni, il gruppo podistico guidato dal presidente Carlo Masatti, preceduto da Carletto Guerra e Claudio Bongiovanni, ha organizzato e partecipato a centinaia di manifestazioni, senza mai perdere la voglia di muoversi in compagnia all’aria aperta.

E’ sempre con questi intenti che l’associazione ha organizzato una nuova edizione della “Caminada”, che partirà alle 8,30 da piazza Marconi. Per partecipare, i gruppi avranno tempo fino al 16 novembre per dare la propria adesione, mentre i singoli potranno iscriversi fino al momento della partenza con un contributo di 2 euro, oppure di 3,50 euro con riconoscimento. La manifestazione podistica a passo libero si articolerà su tre diversi percorsi da 6, 11 o 21 chilometri e potrà contare su diversi punti ristoro. Sono previsti ricchi premi per i gruppi podistici, che avranno l’opportunità di vincere ben tre biciclette.

“Quest’anno - scrive il gruppo in una nota - abbiamo voluto iniziare i festeggiamenti riproponendo un’altra storica marcia, la ‘Su e zo par le banche de l’Adese’, originariamente organizzata dal Gp Liberi Podisti Badiesi tra il 1981 e il 1994. La manifestazione, su percorsi completamente nuovi, ha riscontrato un buon successo e sarà riproposta l’anno prossimo. Abbiamo anche collaborato ad organizzare la quinta edizione della ‘Run with Zhermack’. I percorsi della 40esima ‘Caminada tra i dintorni’ andranno a snodarsi sull’argine del fiume Adige, arrivando fino alla frazione di Villa d’Adige e nelle campagne circostanti il capoluogo. E’ stato confermato il passaggio dei partecipanti all’interno della storica abbazia della Vangadizza ed abbiamo chiesto all’amministrazione comunale di poter tenere aperto, la mattina della marcia, il teatro sociale Balzan affinché lo si possa visitare".

Sulla "Voce" di martedì 12 novembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Ci sono 4 nuovi contagiati
CORONAVIRUS IN VENETO

Ci sono 4 nuovi contagiati

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl