you reporter

Calcio Serie D

L'Adriese cade, la vetta si allontana

Trasferta amara per i granata che tornano sconfitti da Campodarsego.

Missione aggancio alla vetta della classifica fallita. L’Adriese viene battuta con il risultato di 2-1 al “Gabbiano”, con i padroni di casa del Campodarsego che consolidano la prima posizione.

Nonostante il terreno pesante, davanti a quasi 1.200 spettatori le due formazioni giocano una gara bella e avvincente, che entra nel vivo sin dai primissimi minuti.

Al primo affondo, al 4’, il Campodarsego passa subito in vantaggio: Pasquato prende palla sulla trequarti e supera in progressione Alfano, arrivando al limite dell’area e fulminando il portiere ospite, mettendo così a segno il vantaggio e il suo primo gol in maglia biancorossa.

Passano tre minuti, e l’Adriese, dopo aver rischiato ancora sulla conclusione dal limite di Gabbianelli, alla prima occasione pareggia: sulla punizione tagliata di Lauria, Aliù anticipa di testa il proprio marcatore, e Voltan non riesce a respingere.

Dopo i fuochi d’artificio iniziali, la gara si assesta per una ventina di minuti: si lotta nel fango, colpo su colpo, ma senza grosse occasioni. Fino al 32’, quando Gabbianelli si mette in proprio: dalla trequarti, in posizione centrale, il suo sinistro rasoterra non è potentissimo ma è molto angolato sul primo palo, e il Campodarsego torna nuovamente avanti.

Nel finale Cabras dice di no due volte a Pasquato, vicino alla doppietta con un destro radente sul secondo palo al 41’, e poi con una punizione a giro al 45’.

Pronti via, e all’inizio della ripresa i padroni di casa partono a mille e sono subito pericolosi: al 3’ Gabbianelli scheggia la parte superiore della traversa, al 9’ Finazzi spara sopra la porta da ottima posizione, seguito da Tonelli che un minuto dopo sfiora il primo palo.

L’Adriese, con la girandola dei cambi, guadagna un po’ di campo ma fatica a rendersi pericolosa: il primo brivido arriva al 24’, quando dal sinistro di Lauria parte un cross radente che attraversa tutto lo specchio, prima di spegnersi sul fondo. Al 27’ però è ancora Gabbianelli ad avere sul sinistro una chance colossale: ubriacata la difesa ospite, il numero 10 arriva davanti a Cabras, che però riesce a chiudere quando il 3-1 sembra ormai cosa fatta.

Dopo 7 minuti di recupero, e la parata finale di Voltan sul sinistro potente di Lauria, il punteggio rimane invariato con il successo dei biancorossi di casa. I granata ora sono a sei punti dal primo posto e sono scivolati in terza piazza.

Campodarsego-Adriese 2-1

Campodarsego (4-3-3): Voltan, Pilotto, Montin, Leonarduzzi, Boscolo Bisto, Tonelli (51’st Calcagnotto), Finazzi (20’st Cavallini), Amadio (39’st Nikolopoulos), Gabbianelli, Calì, Pasquato (29’st Callegaro). A disposizione: Aspergh, Callegaro, Arcon, Bedin, Acquistapace, Coppola. Allenatore: A. Andreucci

Adriese (4-2-3-1): Cabras, Mantovani, Boscolo Berto, Alfano (14’st Capitanio), Vecchi (27’st Boldrin), Lo Sicco, Lala (16’st Parolin), Beltrame (25′ st Florian), Lauria, Pandiani (16′ st Busetto), Aliù. A disposizione: Demalija, Novembre, Finessi, Zukic.Allenatore: L. Tiozzo.

Arbitro: Perri di Roma 1

Assistenti di linea:Dell'Arciprete di Vasto e Cipolletta di Avellino

Reti: 4′pt Pasquato (C), 7’pt Aliù (A), 32’pt Gabbianelli (C)

Ammoniti: Finazzi, Mantovani, Pasquato, Tonelli Busetto, Pandiani, Boldrin e Gabbianelli

Note:Calci d’angolo 5-4. Recupero 1’ e 7’. Spettatori 1.200 circa

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl